24 agosto 2016

RELEASE BLITZ Adam di Giovanna Roma (Deceptive Hunters, #1)



Buonasera a tutti! In questa giornata voglio presentarvi un libro di cui, se vi piace il genere Dark Contemporary Romance, vi innamorerete, ne sono sicura. Si tratta di Adam, il nuovo libro di Giovanna Roma, un’autrice italiana che si è fatta conoscere grazie ai suoi precedenti libri come Il Siberiano, Il patto del Marchese. Siete curiosi di saperne di più? Continuiamo…


TITOLO: Adam
SERIE: Deceptive Hunters 
AUTRICE: Giovanna Roma
Self-pubblishing
GENERE: Dark Contemporary
DATA PUBBLICAZIONE: 18 agosto 2016
PREZZO: € 2,99
GOODREADS
SITO AUTORE














Trama
Ho sempre saputo come sarebbe stata la mia vita. La mia storia è stata scritta da qualcun altro e non è certo una trama felice. Solo. Letale. Killer. Circondata dalla feccia della società. Dipendente. Vuota. Niente legami. Fuori dal lavoro non esiste una vita vera per me. Soltanto il baratro. Tutti si proclamano innocenti, finché il mio proiettile non decide per loro. Io vedo cosa nascondono dietro la maschera. Li scopro animali. Poi qualcuno si mette in mezzo e complica le cose. Qualcuno mi ha urlato in faccia e sono stata costretta ad affrontare i mostri nella mia testa. Inizia la caccia. Inizio la fuga. Ora un bivio cambierà per sempre ciò che sono. Ora tutto sarà diverso. Finalmente sarò solo io e nessun'altra.


**Attenzione** 
Dark contemporary romance Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene molto forti, violente, esplicite e un linguaggio crudo. Non adatto a minori o persone particolarmente sensibili o suscettibili. Leggerlo potrebbe scioccarvi, persino disturbarvi.







Non vi basta? Ne volete ancora? Siete curiosi di leggere estratti, teasers esclusivi e magari spoilerare? Ho il posto che fa per voi. Sto parlando del || Fanclub || Discussion & Spoiler Group || ★Giovanna Roma's News★
Teasers esclusivi || News in anteprima || Aggiornamenti live || Unitevi al Fanclub per parlare con le altre lettrici dei miei libri e sapere come procedono i miei romanzi!



ESTRATTO 
«Ho chiamato la polizia. Saranno qui a momenti» avverte a voce alta, mentre io continuo a voltarle le spalle. Inutile guardarla negli occhi: so che mente. Non ci sono telefoni in giro e il suo è ancora nella mia tasca. Non può scappare, perché per raggiungere l'uscita dovrebbe attraversare la cucina. La vedo chiaramente nella mia mente. I capelli scompigliati, la voglia nei suoi occhi scuri, la bocca che prega di essere riempita da me. Cazzo, non istigarmi. Stringo forte gli occhi per togliermela dalla testa. Chiudo le dita in un pugno per sopportare la mancanza di contatto. Respiro a fondo per recuperare la mia calma omicida. «Allora sbrigati a prepararmi la colazione.» Getto scocciato la teiera nel lavandino, producendo un fragore che risuona tra le pareti spoglie dell’appartamento. Il silenzio acuisce il rumore. Non c’è neanche una bustina di tè, a cosa le serve la teiera? Mi giro e la vedo in piedi sotto l’arco che separa la camera dalla cucina. Indossa dei pantaloncini scuri e una maglia blu di cotone. Sento la tentazione bussare alla mia porta. La sua fermezza d'acciaio ha le sembianze di Eleanor. È una combinazione di vulnerabilità e bollente disprezzo. Gli occhi scivolano affamati sulle sue giovani curve. Percepisco ancora il formicolio sulle mani e devo infilarle nelle tasche dei pantaloni per non correre a stringerla. Quali parti non ho ancora posseduto di quel corpo? Quali gemiti mi nasconde? «Ti prenderanno e ti sbatteranno al fresco.» Incrocia le braccia al petto e punta un piede contro il muro alle sue spalle. «Sbatteranno al fresco il tuo dio, allora.» Sbriciolo le distanze piano e fingo di riflettere. «Se non erro è così che mi hai chiamato.» Le punto addosso gli occhi, inchiodandola nella sua posizione. «Quando la tua piccola figa mi serrava forte.» «Mi assicurerò che gettino via la chiave.» Finge di non udirmi, però il rossore sulle guance la tradisce. Crede di innervosirmi? È eccitante, invece. Accorcio le distanze divertito. «Sei sempre così bagnata per gli uomini che giuri di non portarti a letto?» «Fossi in te scapperei. Quelli non scherzano» insiste meno sicura di un attimo prima. «Tu sei folle. Hai ucciso un uomo.» «Se lo meritava.» Deglutisce a fatica e abbassa la testa. Poverina, provo quasi pena per lei. «Ti svelo un segreto, Eleanor.» Sfioro il suo orecchio con le labbra e la sento rabbrividire. «Non serve essere folli, per essere assassini.» La sua voce è un sussurro e freme contro la mia guancia. «Quanti l'hanno meritato?» Bambolina, chi credi che tenga più il conto? La mia risposta è una scrollata di spalle. Abbandona le braccia lungo i fianchi e sposta il peso da un piede all’altro. L’ho visto fare spesso ai miei clienti quando erano in difficoltà. Non finiva mai bene… per loro. Sono vicinissimo, tanto da respirare il suo profumo dolce. Le blocco il passaggio con un braccio e la scopro sempre più esitante. La sua paura sta tornando, si nasconde dietro a ogni suo movimento. Ne ho bisogno. Me ne nutro. Mi ricorda perché sono qui, che diavolo esigo da lei. «Lo sai che se arrivassero...» Interrompo la frase di proposito e con solo i polpastrelli delle dita risalgo sul suo fianco, sotto la maglia. Un brivido la percorre e si contrae appena. Ritornano alla mente il colore scuro dei suoi occhi, tanto diversi dai miei, il sapore della sua pelle eccitata, il suono soffice dei suoi gemiti divenuti sempre più simili a grida di piacere man mano che penetravo in lei. Giungono come un’onda che mi spinge ancora di più a piegarmi su Eleanor. La brama affiora e mi rende furioso. Cresce, alimentata dai cinque sensi. Sarebbe opportuno che provassi indifferenza o disprezzo, ma desiderarla… Strumento. Burattino. Ripeto quello che è, che dovrebbe essere, e giuro, sarà. «Dovrei ucciderti seduta stante.» Resasi conto della gravità di quello che ho appena rivelato, dovrebbe guardarsi intorno in cerca di una via di fuga. È come un topolino schiacciato tra le zampe di un leone affamato, eppure non stacca gli occhi dai miei. Cosa la rende così sicura di sé? Sembra chiamarmi, quasi aspettarsi che mi avvicini ancora. Gli occhioni scuri vibrano luminosi. Sta tramando qualcosa, lo sento. Vorrei che fossero a causa mia, però non sono il tipo che cade nel facile gioco delle illusioni. Ho avuto tante donne nella mia vita e so distinguere l’interesse di una spogliarellista da uno disinteressato. Quello di Eleanor è più simile a chi sta per commettere qualche stronzata, di cui si pentirà l’attimo dopo.
© Giovanna Roma – Adam – Deceptive Hunters Series







BIOGRAFIA AUTRICE: Sono nata e cresciuta in Italia e viaggiato sin da bambina. I generi che leggo spaziano tra thriller, psicologia, erotico e dark romance. Anche quando un autore non mi convince, concedo sempre una seconda possibilità, leggendo un altro suo libro. Sono autrice dei romanzi La mia vendetta con te, il suo sequel Il Siberiano e lo storico Il patto del marchese.

OPERE PRECEDENTI: La mia vendetta con te (dark romance); Il Siberiano (dark romance); Il patto del marchese (storico).
PROSSIMA PUBBLICAZIONE: Razov (dark romance)

Cosa ne pensate? Io non vedo l'ora di leggere questo libro!

07 agosto 2016

RECENSIONE Ho voglia di innamorarmi di Cassandra Rocca



In questa domenica ho voglia di parlare di un'autrice italiana e del suo libro che mi ha fatto sognare. La sottoscritta rientra in quella categoria di lettori che se ha tempo libero non abbandona neanche per un attimo la lettura in corso. Neanche per un attimo! Per questo Cassandra Rocca e il suo “Ho voglia di innamorarmi” sono colpevoli di avermi fatto dormire pochissimo.

Catturata da questo lettura romantica non ho potuto fare a meno di pensare a quanto siamo così abituati a cercare autori all'estero che spesso ci dimentichiamo delle perle che abbiamo qui. Ragazzi, Cassandra Rocca è una garanzia! E non mi stancherò mai di ripeterlo, quindi fateci l'abitudine. Ahimé il libro è uscito all'inizio di quest'anno ma io mi sono ritrovata solo in questo periodo a leggerlo. Dopo aver letto praticamente tutto dell'autrice potevo evitare di attendere così tanto!

Titolo: Ho voglia di innamorarmi
Autore: Cassandra Rocca
Data di pubblicazione: 26 Gennaio 2016
Prezzo: 9,90 €
Pagine: 314
Editore: Newton Compton Editori
GOODREADS
AMAZON













Da quando ha lasciato casa e famiglia per trasferirsi a Los Angeles, Heaven Taylor ha un solo desiderio: trovare la propria strada e sentirsi una donna e soprattutto una giornalista realizzata. Ma la concorrenza è agguerrita e non è facile tenersi il posto neppure in un giornale di gossip. Per riuscirci dovrà ottenere lo scoop del momento: la top model più paparazzata insieme al suo amante misterioso. Decisa a farcela, Heaven si mette sulle tracce dei due a bordo di uno yacht, incurante delle nefaste previsioni del tempo che annunciano una terribile tempesta in arrivo proprio da quelle parti. Dopo varie peripezie, e proprio mentre sembra aver ottenuto le foto tanto agognate, il fortunale si abbatte sulla costa e la povera Heaven cade nell’oceano, vanificando i suoi sogni di gloria e trovandosi a rischio di vita. A salvarla da annegamento certo è David Cooper, che sopraggiunge su una barca bianca come un principe sul suo baldo destriero. Peccato che, nonostante la bellezza statuaria, David non sia propriamente un principe, e forse l’unica persona al mondo che Heaven sperava di non incontrare mai più…

Beira says...
Heaven è una ragazza all'apparenza poco sicura di sé. L'unico obiettivo certo della sua vita è arrivare a sfondare come giornalista e farebbe di tutto per riuscirci. Il caso vuole che la sua strada si incroci nuovamente con l'unico ragazzo che le ha fatto veramente battere il cuore e l'unico che potrebbe davvero aiutarla a dare una svolta alla sua carriera. David però è anche lo stesso ragazzo che poi le ha spezzato il cuore. I personaggi sono, come sempre nei romanzi di questa autrice, ironici e per nulla noiosi. Anzi! Mi hanno fatto spesso sorridere e anche stringere il cuore. Ho adorato il personaggio maschile di David e la dolcezza di Heaven.

In tutto il romanzo è possibile vedere una palese evoluzione infatti di questo personaggio. Cassandra Rocca, anche questa volta, ha creato un libro che fa sognare i lettori. Il romanticismo e i malintesi che insorgono nella trama riescono a far battere il cuore e a far trascorrere al lettore ore sognanti immaginando l'evolversi della trama. Una lettura piacevole che probabilmente ripeterò e che sicuramente consiglierò!

BEIRA'S RATING: 5


04 agosto 2016

RECENSIONE Love. Un nuovo destino di L.A. Casey (Slater Brothers, #1)



In questi ultimi giorni mi sono ritrovata spesso a pensare a quanto mi mancasse il blog e quanto mi mancasse confrontarmi con tutti gli altri lettori.  Voglio raccontarvi quello che penso di un libro che di recente ho letto. Si tratta di “Love. Un nuovo destino” dell'autrice irlandese L.A. Casey, titolo originale “Dominic”. Ho avuto modo di conoscere questa splendida autrice nell'incontro di anni fa a Dublino e poi di rivederla a Edimburgo. Ammetto che la cover di Dominic aveva destato non poco il mio interesse – in fondo anche l'occhio vuole la sua parte – ma credo che la vera ragione che mi ha spinto a cominciare questa saga sia stato il consiglio di una cara amica che li lesse in lingua originale. Ed ora, voglio aprire una piccola parentesi sul linguaggio che in molti hanno contestato di questo libro. Ho letto che a molte persone non era andata giù la quantità di parolacce che c'è in questa lettura. Ebbene è vero. Il linguaggio non è dei più sobri e la lettura non si pone come manuale di buone maniere. MA l'autrice aveva messo una più che chiara avvertenza su Goodreads. Non piacciono così tante parolacce e i personaggi sopra le righe? Questa lettura allora non è adatta. Semplice.

Titolo: Love. Un nuovo destino
Autore: L.A. Casey
Data di pubblicazione: 28 Aprile 2016
Prezzo: 9,90 €
Pagine: 350
SITO AUTORE
GOODREADS
AMAZON















Dopo aver perso i genitori in un incidente d’auto, Bronagh Murphy ha deciso di tenersi a distanza dalle persone, per non dovere soffrire più in futuro. Non ha amicizie, parla poco con gli altri e gli altri la lasciano stare, proprio come lei desidera. Almeno fino a quando Dominic Slater non entra nella sua vita. Abituato a essere sempre al centro dell’attenzione e ad avere gli occhi di tutti addosso, Dominic non può accettare di essere ignorato. Eppure, a quanto pare, la brunetta dalla lingua tagliente non lo degna di uno sguardo, e questo lo fa impazzire. Tanto che quella ragazza solitaria diventa una vera e propria ossessione, ma l’unico modo per arrivare a lei è trascinarla fuori dall’angolo in cui lei stessa si è infilata…

Beira says...
Ho voluto riprendere il mio giro di recensioni perché questo libro mi ha particolarmente colpito. L'autrice ha creato personaggi divertenti ma che nascondono drammi. La scintilla di ironia e la 'luce' che gli stessi irradiano non è stata persa durante la lettura, anzi. Con la crescita dei personaggi e le difficili dinamiche che questi si trovano ad affrontare, questa luce risplende sempre di più. Bronagh è un personaggio timido, quasi impaurito dalla realtà, ma è anche orgogliosa e testarda quasi ai limiti dell'essere insopportabile. In Dominic invece ritroviamo quella figura che è tanto cara ai lettori di questo genere, ovvero il NA: la figura del Bad Boy.

Di certo Dominic lo è, non lo si può nascondere, ma all'interno del libro, oltre ad una certa ossessione per la sua amata – che a volte mi ha fatto parecchio imbestialire – ritroviamo anche un personaggio che vuole ritagliarsi quella felicità che fino a quel momento gli era stata negata. Una felicità che sta nel legarsi con un'altra persona e a voler bene a qualcun'altro che non faccia parte della propria famiglia. L.A. Casey, è riuscita a farsi conoscere dai lettori italiani con questa splendida serie e un libro, quello di Dominic davvero molto interessante. Prossima lettura? La novella di Bronagh naturalmente.

BEIRA'S RATING: 4





Slater Brothers
1. Dominic (Love. Un nuovo destino Dominic & Bronagh).
1,5 Bronagh (Love. Anime gemelle)
2. Alec (Love. Un incredibile incontro. Alex & Keela)
2,5 Keela (Love. Amori perduti. Alex & Keela)
3. Kane (Love. Un pensiero infinito. Kane e Aideen)
3,5 Aideen (Love. Come cuori lontani. Kane & Aideen)
4. Ryder (Ryder & Branna)
4,5 Branna (Ryder & Branna)
5. Damien
5,5 Alannah
6. Brothers



03 agosto 2016

RARE16 - L'incontro con gli autori a Edimburgo!




Buon giorno a tutti! È da molto tempo che non scrivo sul blog e, proprio oggi, di punto in bianco, mi sono svegliata con una gran voglia di riprenderlo e di tornare nella blogsfera. Da quando ho messo in pausa il blog non sono cambiate tante cose. A parte appassionarmi a qualche 'nuova' serie tv e leggere nuovi libri. No beh ho ANCHE PRESO LA PATENTE. Yuppi! Ma... voglio riprendere questo percorso raccontandovi dell'avventura a Edimburgo in cui i veri protagonisti erano i libri e gli autori. Proprio quest'anno si è tenuto a Edimburgo il Romance Author & Reader Event, RARE16, che ha dato la possibilità ai lettori di incontrare i propri autori preferiti e di conoscerne altri.
Ammetto senza vergogna che non li conoscevo tutti, quindi schiena e portafoglio hanno pianto a lungo dopo la giornata di compere convulse ad ogni tavolo. Ma ragazzi... NE È VALSA LA PENA! Cominciamo dall'inizio... l'8 luglio si è tenuto un mini party in cui avveniva la registrazione. E proprio qui, io e la mia nuova compagna di viaggio Alessandra abbiamo sentito la magica frase 'questi sono tutti i libri che diamo in regalo. Prendetene uno!' Devo forse dirvi che mi sono avventata sulla pila di libri neanche fosse un buffet?! Felice con i miei braccialetti, la mia cartelletta con il nome e un nuovo libro smanioso di essere letto, sono uscita da questa serata pronta più che mai al giorno dopo.

Perché sì, l'incontro con gli autori si sarebbe tenuto il 9 e dovevamo metterci in fila molto presto per accaparrarci il miglior numerino in fila. Il giorno dopo, sveglie più che mai, cariche ma neanche tanto di libri, ci avviamo verso il luogo destinato all'evento. La fila non era neanche spaventosa come pensavo ma dopo appena dieci minuti cominciava a diventare davvero lunga. Grazie ai miei due muffin ai mirtilli che mi hanno tenuta in piedi per tutta la giornata. Grazie Signori Muffin. Ad ogni modo al momento dell'entrata, fra sorrisi, gente con trolley, e borsoni enormi, siamo finalmente entrati in questa immensa sala che avrebbe ospitato più di 60 autori. L'emozione si sentiva tantissimo e di stanchezza neanche l'ombra.

L'organizzazione dell'evento è stata impeccabile. Naturalmente stava poi ai partecipanti districarsi dalle varie file per andare da questo o quell'autore. Ma, fila a parte, tutto scorreva in modo fluido e impeccabile. Gli autori sono stati carinissimi. Sia quelli che non conoscevo sia quelli che ho avuto la possibilità di incontrare e leggere. Fantastici.

Acquisti & Gadgets presi all'evento


Curiosità n°1: A questo evento non avrebbe dovuto partecipare nessun cover model. Potrete ben immaginare la mia faccia quando ho visto apparire non uno, neanche due, ben TRE COVER MODEL. Grazie a Stuart Reardon che mi ha fatto sentire un Hobbit.

Curiosità n°2: La sera stessa, dopo quella giornata interminabile ma emozionante, si è tenuto il party. È stato proprio in questa occasione che ho incontrato Rebecca Donovan, autrice già conosciuta a Dublino nel 2014, in compagnia R.K. Lilley (correte a vedere i capelli spettacolari di questa donna. SUBITO!).
B.R. “Ciao Rebecca. Ci siamo già incontrate a Dublino nel 2014. Ti ricordi?” (Domanda retorica che però facevo ad ogni autrice che avevo già incontrato... Come fanno a ricordarsi di tutti?! E invece...) R.D. “Certo che mi ricordo.”(che carina a fingere di ricordarsi...) “A Dublino eri bionda però, vero?” VABE ADDIO.

Un evento straordinario che non vedo l'ora di replicare.
Se avete la possibilità, vi invito ad andare viaggiare. Cercate di partecipare in ogni modo a eventi o semplicemente a incontri con gli autori. Abbiate il coraggio di conoscere quelle persone che ci fanno sognare attraverso i loro libri.

Il blog non va in vacanza – ci mancherebbe altro dopo una pausa così lunga! - quindi ci rivediamo domani con una recensione a un libro che mi ha fatto battere il cuore!

02 maggio 2016

Cover + Excerpt Reveal: Uccidimi (Blood Bonds, #3) di Chiara Cilli‏


Buon pomeriggio, Fiori! Oggi ho il piacere di ospitare il Cover Reveal e un piccolo estratto del nuovo libro di Chiara Cilli, “Uccidimi”, terzo libro della serie Blood Bonds. Una serie oscura, distruttiva. I capitoli precedenti della serie, “Soffocami” e “Distruggimi” hanno fatto disperare e trepidare le fan più fedeli dell'autrice. Qualcuno attendeva con ansia questa uscita?

Per le info sulla pubblicazione dovremo ancora aspettare. Forse potremmo rileggere i capitoli precedenti per prepararci!

**Attenzione** 
Romanzo Dark Contemporaneo 
Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene violente, linguaggio forte e rapporti sessuali di dubbio consenso o non consensuali. Non adatto a persone sensibili al dolore e alla schiavitù.





Titolo: Uccidimi
Autore: Chiara Cilli
Serie: Blood Bonds #3
Genere: Romanzo Dark Contemporaneo



Non avrei mai immaginato che la mia vita sarebbe finita così.
Non avrei mai creduto che la mia vita sarebbe dipesa dalla sua.

Ero pronta a morire per mano dell'uomo che mi aveva distrutto.
Ero pronto a uccidere la donna che si era presa tutto me stesso.

Ma la mia sofferenza non è ancora terminata.
Ma me l'hanno portata via.

Sta venendo a riprendermi, lo sento.
Me la riprenderò, a qualsiasi costo.

E questa volta non potrò fermarlo.
E questa volta non fallirò.

A meno che non sia io a ucciderlo.


LEGGI UN ESTRATTO

*soggetto a editing*

«Hai detto che il tuo nome era Leks» sibilai.Fece spallucce. «Un diminutivo». Un sorriso sghembo gli incurvò la bocca mentre soffiava fuori il fumo. «Sei tu che non mi hai mai chiesto chi fossi realmente». Si protese di nuovo verso di me, guardandomi in un modo disgustosamente intimo. «Eri così indifesa e sfinita che avresti creduto a qualunque cosa ti avessi detto. Ero il tuo eroe».Sentii la bile risalirmi in gola, gli occhi inondarsi di lacrime. Perché aveva tremendamente ragione. Ero stata tanto debole che mi aveva manipolato come fossi stata di creta.Stupida.Stupida.Stupida.
«Vaffanculo, Aleksej» gli sputai addosso.Rise di gusto. Dapprima quel suono inquietante e seducente al tempo stesso mi fece rizzare i peli sulle braccia, poi l'ira mi serrò il collo come un cappio.«Perché aiutarmi a lasciare il continente, allora, se era questo che avevi in serbo per me?» esplosi.«Perché per lui non eri ancora più importante dell'aria che respira» replicò, in tono sommesso e cospiratorio, lo sguardo che brillava di piani diabolici. «Ora lo sei».Mi paralizzai.«No» mormorai.Mentre assaporava la sua sigaretta, Aleksej aveva l'espressione di chi ha la vittoria in pugno. «Ora sei tutto per lui».Era come se la pioggia che mi inzuppava mi fosse penetrata nei tessuti, nelle vene, e lì mi avesse gelato il sangue. «Non puoi saperlo» dissi tremante.Lui non sapeva niente.Di me.Di Henri.Di noi.Il Re si accasciò contro la spalliera della sedia con un sorrisetto crudele. «So tutto quello che è accaduto tra di voi in quel castello».Sbiancai.Non era possibile. Lui non poteva sapere. Quello che c'era tra me e Henri Lamaze era un oscuro segreto che le mura della sua dimora custodivano gelosamente.A meno che…Sussultai.Una talpa.Aleksej Bower aveva una talpa tra gli uomini dei Lamaze.Vedere sul suo volto la conferma del mio sospetto mi agghiacciò. La vergogna di essere legata a quel mostro mi tramortì per l'ennesima volta, inghiottendomi nell'ormai familiare baratro di umiliazione e rabbia cocente.Serrai i pugni fino a far sbiancare le nocche, ricacciando indietro le lacrime e un grido di disperazione. Guardai in cagnesco l'uomo che avevo di fronte.«Che cosa vuoi da me?» ringhiai a denti stretti.Il suo sogghigno svanì. Il suo sguardo si fece duro come il granito. «Voglio che tu uccida Henri Lamaze».


I PRIMI DUE ROMANZI DELLA SERIE



L'AUTRICE

Nata il 24 Gennaio 1991, Chiara Cilli vive a Pescara. I generi di cui scrive spaziano dall'adult fantasy all'urban fantasy, dall'erotic suspense al dark contemporary. Ama le storie d'amore intense e tragiche, con personaggi oscuri, deviati e complicati.

15 aprile 2016

#2 TAPPA Blogtour “Dylan Magon” - Nightwalkers I figli del tramonto di Davide Roma



Buon pomeriggio a tutti, Fiorellini! È da un po' che non scrivo ma non potevo di certo perdermi l'evento di cui oggi vi voglio parlare. Ebbene, oggi ho il piacere di ospitare su Beira's Heart, la seconda tappa del primo blogtour Musical-Letterario che sia mai stato organizzato in Italia. Un evento molto particolare che mischierà i nostri dolci amori di carta – o digitali, a seconda delle preferenze – con la musica. Molti sono i blogger che sostengono questo evento particolare, nato con l'intento di mettere in luce un nuovo talento della musica e molti gli autori che hanno messo a disposizione il loro talento letterario per far scorgere a tutti noi, quanto 'musicale' possa essere la lettura. Perché si sa, la musica è ispirazione, passione, spesso VITA.



Quanto hanno in comune la letteratura e la musica? È la domanda da cui voglio partire per introdurvi l'autore che oggi avrò l'immenso piacere di ospitare: Davide Roma. L'autore ci parlerà della sua serie “Il bacio di Jude” e ci svelerà dei piccoli aneddoti che fino ad oggi erano rimasti nascosti. Curiosi?




L’aurora boreale è un fenomeno comune in Alaska, ma non in pieno giorno. Un evento straordinario, che per qualcuno è un indizio della presenza di Jude Westwick. La sua vita da adolescente ribelle nella cittadina di Twindale, Massachusetts, ora non è che un ricordo. Dopo aver scoperto la sua natura non totalmente umana e aver appreso di essere la reincarnazione di un demone, Jude ha dovuto lasciarsi alle spalle la scuola, gli amici, Amber, a cui lo lega un vincolo speciale, e Emily, l’amore della sua vita. Connor, l’uomo che gli ha fatto da padre, lo ha convinto che l’unico modo per sfuggire alla setta al servizio del Male, sia isolarsi e portare avanti l’addestramento che gli consentirà di padroneggiare i suoi straordinari poteri. Ma Connor è un traditore, e il suo vero scopo è trascinare il ragazzo nell’oscurità. Per questo, lasciata l’Alaska, è a Manhattan, dove il vizio si annida e il Male alberga da sempre, che Jude dovrà concludere la sua formazione. “Fa’ ciò che vuoi sarà l’unica legge”: una tentazione non da poco per un ragazzo di neanche vent’anni. Ma qualcosa della sua vecchia vita continua a esercitare un richiamo che lui non può ignorare. Qualcuno che non ha mai dimenticato lo sta aspettando. E per Jude è arrivato il momento di scegliere.

Beira says...

In occasione di questa seconda tappa, oggi vi parlerò di un libro letto proprio in questi giorni, secondo di una trilogia. Nightwalkers – I figli del tramonto di Davide Roma è il secondo romanzo della serie “Il bacio di Jude”. L'autore in questo secondo episodio della sua serie, ci accenna a parti del primo libro e ci introduce al tempo stesso in questa sua nuova creatura. Ciò che ci troviamo davanti, durante questa lettura, è un libro a parer mio 'sofferto' da parte dell'autore e fatto di molte ricerche. Dopo aver provocato un grave danno in Alaska, luogo in cui il protagonista, insieme a Connor, doveva completare il suo addestramento, Jude si trova nuovamente costretto a spostarsi.

Il lato traditore di Connor si manifesta in questa parte del libro con la scelta della nuova destinazione del protagonista: Manhattan, una città dove il male è sempre presente. Sarà proprio in questa città che il nostro protagonista si troverà ad affrontare la sua nuova realtà. Il demone che ospita dentro di sé è sempre più forte e la città che ospita il ragazzo non aiuta sicuramente a tenersi lontano dai guai. Riuscirà Jude a rimanere se stesso? Il linguaggio utilizzato nel libro è semplice, scorrevole e coinvolgente. L'autore narra chiaramente le vicende che sembrano correre e correre. Il lettore non può fare a meno di divorare quelle pagine che lo separano dalla fine perché VUOLE SAPERE. Un romanzo assolutamente consigliato.

 Fa’ ciò che vuoi sarà l’unica legge



Come è nata la tua passione per la scrittura?

A sedici anni suonavo la chitarra nella classica band liceale. Sognavamo di diventare i nuovi Nirvana… ma i risultati non erano granchè. Poi, però, accadde qualcosa di imprevisto: la parte musicale delle canzoni lasciava perplesso il pubblico mentre i testi (di cui ero il principale autore) piacevano molto, e allora ho cominciato: testi di canzoni, poesie e poi racconti. E ora due romanzi all’attivo e un terzo in arrivo.

E’ presente nel tuo romanzo un aspetto particolarmente legato alla musica o da esso ispirato?

Diversi aspetti. Innanzitutto ho il vezzo di inserire svariate citazioni musicali: i lettori si divertono molto a scovarle. Poi utilizzo le rockstar come fonti di ispirazione per i personaggi. Per il protagonista, Jude, mi sono ispirato in parte a David Bowie, per Amber alla cantante dei Garbage Shirley Manson e così via.

Quanto è importante per te la musica nella fase di scrittura delle tue storie?

Fondamentale. La musica è il carburante delle fantasie. Ho sempre bisogno di un sottofondo musicale quando scrivo (di solito i notturni di Chopin).

Ci sono canzoni che possono essere considerate la colonna sonora del tuo romanzo?

Come accennavo prima, i riferimenti musicali sono innumerevoli. Al punto che alcuni lettori si sono divertiti a creare delle playlist con le canzoni citate in “Nightwalkers”. Citerei, ad esempio, la canzone dei Depeche Mode “Personal Jesus”. In una scena Jude e Amber la ascoltano alla radio. Jude fa una riflessione sul testo: vorrebbe smettere di essere il “Gesù Oscuro” di tanti (la sua natura lo condanna alle tenebre) per diventare solo il “Gesù Personale” di Amber: avere lei come fulcro, come punto cardinale con cui orientarsi.

Qual è la tua canzone preferita e perché ti senti particolarmente legato?

“Enjoy the silence” dei Depeche Mode perché è bellissima, una delle migliori mai concepite.

Come definiresti il tuo rapporto con la musica? Hai mai avuto esperienze dirette, ad esempio imparando a suonare uno strumento?

Direi simbiotico. A volte le cuffie dell’iPod mi sembrano delle appendici delle mie orecchie perché ascolto sempre qualcosa nel corso della giornata. Ho suonato la chitarra in qualche band, ma sempre a livello amatoriale. Possiedo una gigantesca collezione di dischi in vinile.

Perché hai deciso di sostenere Dylan Magon e partecipare a questo blogtour?

Semplice: Dylan spacca! Sono rimasto colpito dalla sua voce particolare e versatile. In un mondo di cloni Dylan può rappresentare qualcosa di originale.

Cosa ti piace della canzone o del video di Atomi e Molecole?

Quando un pezzo ti fa immediatamente venire voglia di ascoltarlo in loop ancora e ancora, cos’altro aggiungere? Al primo ascolto capirete cosa intendo.

Vuoi dire qualcosa a Dylan e/o ai nostri lettori? 

A Dylan consiglierei di non farsi influenzare dall’effimero successo di personaggi costruiti a tavolino che durano pochi mesi o addirittura poche settimane, ma di concentrarsi sulle sue canzoni come uno scrittore sulle storie che vuole raccontare: saranno loro a farsi strada nel cuore del pubblico perché alla fine ciò che conta di più è sempre quello: sfornare grandi pezzi. Ai lettori dico questo. Viviamo in un paese gerontocratico, dove per noi delle nuove generazioni diventa sempre più difficile trovare spazio. Le case discografiche e le case editrici investono poco o niente, e preferiscono puntare sui “soliti noti”. Supportare i giovani artisti meritevoli come Dylan è un modo per rifiutare questa tendenza e pompare un po’ di aria fresca!


REGOLAMENTO 

Per partecipare all'estrazione basterà acquistare il singolo "Atomi e Molecole" su iTunes compilare il form sottostante in tutti i suoi campi. Punti extra verranno assegnati a chi commenterà le varie tappe e chi condividerà l'evento sui propri social. Tutti coloro che diventeranno fan di Dylan su Twitter ed Instagram riceveranno un video ringraziamento personalizzato!

*Chi non usa iTunes, può acquistare da qualsiasi altra piattaforma digitale. Faranno fede la ricevuta d'acquisto o lo screen-shot della stessa, inviata all'indirizzo mail dylanmagonblogtour@libero.it 

*Chi non usa iTunes, può acquistare da qualsiasi altra piattaforma digitale. Faranno fede la ricevuta d'acquisto o lo screen-shot della stessa, inviata all'indirizzo mail dylanmagonblogtour@libero.it L'acquisto del singolo atomi e molecole è condizione essenziale per partecipare all'estrazione dei premi.


a Rafflecopter giveaway

1° PREMIO

WEEK-END per due persone presso l'Agriresort LE PORCINE sul lago di Bolsena (http://www.agriresortleporcine.it/) + il nuovo singolo il giorno dell'uscita + segnalibro dell'evento + cartolina autografata da Dylan Magon.

2 ° PREMIO

Partecipazione al BackStage del prossimo video per due persone + 2 T-Shirt dell'evento + il nuovo singolo il giorno dell'uscita + segnalibro dell'evento + cartolina autografata da Dylan Magon.

3° PREMIO

Buono Amazon da 25 Euro + T-shirt dell'evento + il nuovo singolo il giorno dell'uscita + segnalibro dell'evento + cartolina autografata da Dylan Magon.

4° PREMIO

Buono Amazon da 25 Euro + nuovo singolo il giorno dell'uscita + segnalibro dell'evento e cartolina autografata da Dylan Magon.

5° PREMIO

Buono Amazon da 15euro + nuovo singolo il giorno dell'uscita + segnalibro dell'evento e cartolina autografata da Dylan Magon

6° PREMIO


+ cartolina autografata da Dylan Magon e segnalibro dell'evento

15° PREMIO

IL GRAFFIO DEL VENTO (eBook) di Mayra Scott MJ Heron

16° PREMIO

IL CAMMEO DI OSSIDIANA (eBook) di Virginia de Winter

17° PREMIO

Buono amazon da 10 euro + nuovo singolo il giorno dell'uscita + segnalibro dell'evento e card autografata da Dylan Magon.

18° - 19° PREMIO

la T-Shirt dell'evento + nuovo singolo il giorno dell'uscita + segnalibro dell'evento e card autografata da Dylan Magon.

DAL 20° AL 35° PREMIO

la Tazza dell'evento + cartolina autografata da Dylan Magon e segnalibro dell'evento.

DAL 36° AL 40° PREMIO

Il nuovo singolo di Dylan il giorno dell'uscita.

DAL 41° AL 50° PREMIO

Card Autografata da Dylan Magon e segnalibro dell'evento.

GADGETS


IN BOCCA AL LUPO!


La grafica dell’evento è stata realizzata da: Catnip Design - Web Design & Digital Art | Pagina Facebook

28 gennaio 2016

RECENSIONE Il mio cuore e altri buchi neri di Jasmine Warga



Buongiorno Ladies, oggi vi parlo di un dolce cammino di due anime che si incontrano per trovare un modo di smettere di esistere, ma come spesso capita, il destino ha un piano e come un bravo giocatore di scacchi, nessuna mossa è fine a sé stessa. Il mio cuore e altri buchi neri, questo il titolo della storia che la Warga ci ha donato.

E’ un libro che tratta di temi importanti quali la depressione ed il suicidio ma non solo. Dolcezza, ironia e tristezza sono gestite, nel racconto, con le giuste dosi per trasmettere, alla fine, il messaggio intrinseco della storia.

Titolo: Il mio cuore e altri buchi neri
Autore: Jasmine Warga
Data pubblicazione: 15 maggio 2015
Prezzo: 17,00 €
Pagine: 279
Editore: Mondadori
SITO AUTORE
GOODREADS
















Aysel ha 16 anni e una passione per la scienza. Ha anche una madre imbarazzante, un padre instabile e amici inesistenti: come non sentirsi un buco nero nell'universo? Vorrebbe farla finita, ma non ne ha il coraggio. Si iscrive così a un sito per trovare un compagno di "suicidio": Roman è il prescelto. Anche lui vuole fuggire, nel modo più estremo, da un segreto che nasconde da anni... eppure la vita può essere leggera e dolce e piena, ma a rendersene conto è solo uno dei due. Quando due galassie si scontrano per poi fondersi, anche i loro buchi neri centrali sono destinati a unirsi. Prima, però, danno vita a una danza vorticosa e pericolosa. Come l'amore.


Giorgia says...
Aysel, la protagonista femminile, ci racconta la sua storia. E’ una ragazza triste, arrabbiata, sola ma pratica e realista. Ha smesso di sorridere, di ridere e di gioire a seguito ma non solo, di una grande tragedia. Qualcosa di così inconcepibile e straziante per la protagonista che la porta lentamente a farsi divorare da quello che lei stessa chiama “il tarlo nero”. Un buco nero che inghiotte qualsiasi sentimento lei possa provare. Non fraintendetemi, Aysel non è una piagnucolosa che si tormenta in modo drammatico, non, lei si è chiusa in un mondo suo fatto di musica classica e di fisica, materia, quest’ultima che ama e che le permetterà di porsi delle domande cruciali. Il suo senso di inadeguatezza che c’era prima ma che si è davvero concretizzato ora e la sua paura la porteranno a decidere di voler morire. Il suo pensiero logico e l’istinto di conservazione la spingeranno a cercare un compagno per questo gesto così estremo. E’ così che conoscerà Roman.

Una volta mi è capitato di leggere sul libro di fisica che l’universo implora di essere osservato, che l’energia viaggia e viene trasmessa quando la gente presta attenzione. Forse l’amore non è che questo: avere qualcuno che è abbastanza coinvolto da prestarti attenzione, così da incoraggiarti a viaggiare e a trasmettere fino a trasformare la tua energia potenziale in energia cinetica. Forse quello di cui abbiamo davvero bisogno è che qualcuno si accorga di noi, ci osservi.

La tragedia che spinge Roman a voler terminare di vivere è diversa da quella di Aysel ma altrettanto dolorosa. Roman è profondamente triste ma sorride, non è per nulla ironico e necessita di un compagno di “sventura” per motivi diversi da quelli di Aysel. E’ un ragazzo timido, taciturno, dolce e determinato...nel suo intento. Il suo dolore, la sua difficoltà di vivere si percepisce quai fisicamente attraverso la lettura. E’ un bel ragazzo, era uno di quelli popolari, socievoli e talentuosi a livello sportivo ma il colpo è stato davvero troppo grosso per lui. Non si sentiva inadeguato prima, non si sentiva come si sente ora: perso in un buco nero che lo ha inghiottito e nel quale si rannicchia perché nulla potrebbe essere altrettanto giusto per lui ORA. Due anime ferite, due ragazzi persi, due persone destinate ad incontrarsi per mettere la parola fine alle loro vite. Pochi giorni per “conoscersi”, per architettare il tutto, per parlare, per...osservarsi. Cosa vede Roman quando osserva Aysel? E lei? Questo è il senso ultimo. Quando soffri, quando sei ferito, quando qualcosa di veramente brutto si abbatte sulla tua vita, ti chiudi, ti isoli e ti dedichi solo al tuo dolore. Hai paura di contagiare con la tua sofferenza le persone a cui vuoi bene; hai bisogno di espiare le tue colpe senza riflettere sul fatto che possano essere vere o meno; hai bisogno di mettere la parola fine al dolore che senti magari per liberartene o magari perché pensi di non meritare di stare su questo mondo o perché potresti essere ancora causa di dolore per qualcuno. Cosa succederebbe a tutti questi pensieri e sensazioni se qualcuno li capisse, li vedesse per quello che sono realmente? Forse, Aysel e Roman hanno trovato un modo di comunicare e di guardarsi dentro a vicenda in questo breve cammino. Forse e dico forse, l’amore può laddove nient’altro può. Il mio consiglio è: leggetelo, è un libro che scorre fluido nonostante la grandezza dei temi trattati. Non c’è mai un attimo di noia, nulla lasciato al caso; un cammino per i protagonisti come per chi lo legge. Non strapperà lacrime ma vi far comunque battere forte il cuore.

GIORGIA'S RATINGS: 4




Formato cartaceo: AMAZON | INMONDADORI LA FELTRINELLI
Formato digitale: AMAZON | INMONDADORI | LA FELTRINELLI | KOBO


27 gennaio 2016

RECENSIONE La Confessione - La Punizione - Il Perdono di Jodi Ellen Malpas (This Man Trilogy, #1.1, #1.2, #1.3)

Buongiorno Ladies,
oggi ho il piacere di parlarvi di una trilogia che, sono sicura, susciterà in voi mille sentimenti diversi. E’ la bravissima Jodi Ellen Malpas a farci dono di questa fiaba contemporanea carica di erotismo, suspense, romanticismo e sofferenza, in un mix incredibile e ben delineato.

Devo essere sincera, quando ho letto il primo libro della serie ero un po’ perplessa. I due personaggi hanno un comportamento estremo, usano un linguaggio alquanto colorito ed a tratti mi chiedevo a gran voce “ma perché?” ma la lettura è fluida e la curiosità di scoprire come va a finire ti cattura inesorabilmente per scoprire, alla fine, che tutto ha un senso, una logica, un motivo. Sorprendente!

All’inizio penserete che lui sia una sorta di stalker e che lei sia una specie di squilibrata. Vi faranno ammattire, alzerete gli occhi al cielo almeno un centinaio di volte ma vi innamorerete anche voi di questo splendido uomo. Pazzo, forte, spericolato e sensualissimo. Arrogante, prepotente, dominatore ma passionale ed innamoratissimo di lei, la sua “Lady”, la donna della sua vita. Lo farà impazzire pagina dopo pagina, con il suo carattere forte, con la sua vivacità e con la sua insicurezza.

Ho letto l’intera trilogia ben tre volte e vi posso garantire che non mi ha mai annoiato. Ogni particolare anche il più banale ha un suo significato, una sua collocazione e bisogna arrivare alla fine del terzo romanzo per capirne il quadro generale. Ora, dedichiamoci con più particolarità ad ogni singolo libro, incluso il breve racconto finale che, a differenza dei primi tre, è raccontato direttamente dal protagonista maschile.




Titolo: La Confessione
Autore: Jodi Ellen Malpas
Data di pubblicazione: 28 gennaio 2014
Prezzo: 4.99
Pagine: 477
Editore: Newton Compton Editori
SITO AUTORE
GOODREADS
AMAZON














Ava è stata chiamata ad arredare alcune stanze di una lussuosissima dimora londinese, il Maniero. Il proprietario, Jesse Ward, ha chiesto di lei personalmente. Ava si presenta all’appuntamento aspettandosi un vecchio aristocratico e invece si ritrova davanti un uomo giovane, pericolosamente bello e molto sicuro di sé. Fin da subito è chiaro che Jesse sa come ottenere quello che vuole, e adesso vuole lei. Ava sa che da un uomo così sensuale ma prepotente, dominante e irragionevole sarebbe sicuramente meglio scappare, ma lui è determinato a farla sua e Jesse non è un uomo al quale è facile sfuggire…


Giorgia says...
Il primo libro della serie è quello che mi ha fatta incavolare di più. Dio mio! Ava è un’interior designer di successo a Londra. Una relazione finita male alle spalle. Un’amica pazza e spregiudicata con la quale condivide un appartamento nel cuore di Londra. Jesse Ward è il Lord del Maniero. Bello, macho, determinato, ricco e maschio alfa all’ennesima potenza. Non c’è donna che non lo voglia, non c’è uomo che non lo invidi. La sua età? Un mistero... Avete presente due fiammiferi vicino ad una fiamma? Questo è ciò che accade ai due appena s’incontrano. Due persone, due anime, due corpi destinati a trovarsi, a salvarsi e ad amarsi perdutamente. Lei scappa a gambe levate perché non vuole scottarsi e lui la insegue senza tregua perché la vuole ad ogni costo. La passione che c’è tra i due è sconvolgente, due calamite che si attraggono anche senza vedersi. Ava cerca con tutta sé stessa di non lasciarsi coinvolgere dall’uragano Jesse. Una relazione disastrosa alle spalle ed una pressione così grande spaventerebbero tutte ma lei in particolar modo. E’ sicura che un donnaiolo incallito come lui la farà a pezzi ma ne è follemente attratta, lo sente anche se non lo vede, lo vuole anche se gli resiste.

Ava, è bene che tu lo sappia: una volta che ti ho avuta, sei mia. 

Jesse ha capito cosa rappresenta Ava per lui ed una volta vista, una volta presa lei dovrà essere solo sua. E’ apprensivo e protettivo al di fuori di ogni concezione umana ma questo non impedisce a noi, lettrici romantiche, di sospirare ad ogni sua mossa perché ne percepiamo chiaramente il senso: quest’uomo è completamente perso per la sua Lady e chi non vorrebbe una storia così? Ammetto anche che per una parte di voi, questo comportamento eccessivamente ansioso, potrebbe non andare bene ma, anche se non sembra, ha una sua logica. E’ protettivo, possessivo, esigente e dominatore e questo, potrebbe risultare soffocante ma lui è determinato a non lasciare andare la sua unica occasione di redenzione, di vita. Non abbiate pregiudizi, andate in fondo alla storia e non ne resterete deluse. La relazione tra i due è rocambolesca, tragica, erotica ed a tratti esilarante. I personaggi secondari, che conosciamo qui ma che ci accompagneranno, crescendo di numero, per tutta la saga hanno una perfetta collocazione e completano la storia senza intralciare lo svolgersi delle vite dei due protagonisti. A questo punto, vi starete chiedendo cosa ci sarà di tanto particolare in questa trilogia che non si sia già letto altrove. Domanda lecita. Ci sono però dei segreti che riguardano quest’uomo meraviglioso. La sua vita, il suo lavoro ed il suo passato. Ci sono cose che potrebbero far crollare tutto: lui, lei, il loro amore e la loro vita. Lui afferma che ciò che è stato fa parte del passato e lì deve rimanere ma, si sa, quello che è stato non ti lascia mai completamente stare a meno che...non ne venga a capo una volta per tutte. Forse Ava non riuscirà ad accettare tutto, forse la loro passione ed il loro amore non sono abbastanza forti oppure...è proprio quel sentimento così potente ed assoluto a far sì che lei accetti lui, il suo mondo, il suo essere prepotente, esigente ed ossessivo. I dubbi e la gelosia però, queste brutte serpi in seno che fanno nascere insicurezze profonde potrebbero attecchire nel cuore ed essere vincenti nel loro intento di distruggere. Preparatevi mie care Ladies per queste montagne russe che vi aspettano, vivrete i loro tormenti, vi ecciterete per le loro performace (OMG!) e vi lascerete trasportare dalle loro furenti litigate per finire sempre con gli occhi a cuore...perché questo è Jesse e tutte noi vorremo essere la “sua” Ava.




Titolo: La Punizione
Autore: Jodi Ellen Malpas
Data di pubblicazione: 4 febbraio 2014
Prezzo: 4.99
Pagine: 479
Editore: Newton Compton Editori
SITO AUTORE
GOODREADS
AMAZON
















Jesse Ward, l’irresistibile Lord del Maniero, ha conquistato Ava, rendendola schiava di una passione selvaggia e appagante. Ma le ha mostrato anche il suo lato più debole e tormentato e, per non dover soffrire, Ava non ha avuto altra scelta che lasciarlo. Jesse però è un uomo da cui è impossibile fuggire. Ava lo sa bene, e quando lui irrompe di nuovo nella sua vita, pronto a ricordarle il piacere intenso e assoluto che hanno condiviso, lei non può resistergli. Stavolta però è determinata a far luce sul suo misterioso passato, anche se questo significa stargli molto vicino, e lasciarsi trascinare ancora una volta nel vortice della passione…


Giorgia says...
Dove avevamo lasciato Ava e Jesse? Nel più totale sconforto. Ava ha scoperto cosa si nascondeva dietro al Maniero. E Sarah? Cosa vuole questa donna? Jesse? Rovinarli? Ava è arrivata a comprendere il quadro generale troppo tardi? Jesse è ferito, Jesse è rovinato ma soprattutto potrà mai tornare ad essere per lei quello che era prima? E’ davvero così importante sapere di cosa si occupa lui? Entriamo così in questo secondo capitolo della saga “This Man Trilogy” della Malpas. Alcuni segreti e problemi sono venuti alla luce prepotentemente e forse non hanno intaccato poi così tanto la relazione unica che c’è tra i due protagonisti. Ma loro non hanno né una relazione normale né tanto meno si possono definire due persone qualsiasi, soprattutto quando stanno assieme. Se nel primo romanzo vi è sembrato di trovarvi sulle montagne russe, preparatevi perché questo secondo capitolo sarà ancora più ricco di emozioni, di suspense e di passione. Qui viene dichiarato il loro immenso sentimento, qui viene dimostrato da entrambi.


Faccio per raddrizzarmi e resto sconvolta nel vedere Jesse in ginocchio davanti a me. Mi appoggia la mano bendata sul polpaccio, mi solleva la gamba con la mano buona e mi fa appoggiare il piede sul ginocchio; poi si china e mi dà un bacio sullo stinco. E’ sabato pomeriggio, siamo nel bel mezzo di un supermercato e lui è letteralmente in ginocchio a baciarmi una gamba. 

Potrebbe Ava far impazzire di più il suo uomo? Penserete che la risposta corretta sia “no” ma vi sbagliate, lei può perchè, come la definisce lui, è la sua “tentatrice ribelle”. Nonostante tutto lei lo accetta, lo sostiene e vuole vedere oltre alle apparenze. Jesse è un uomo impulsivo, possessivo e teme perennemente che qualcuno o qualcosa porti via Ava da lui. A tratti può davvero sembrare paranoico, la vorrebbe sempre a disposizione, sempre al suo comando ma la realtà è un’altra e traspare debolmente ma inequivocabilmente dai suoi gesti, dalle attenzioni che le riserva. La gelosia di Jesse raggiunge picchi elevatissimi ed è eguagliabile solo a quella di Ava di fronte alla sfrontatezza delle donne che vogliono il suo uomo ma Jesse è suo, solo suo! Il comportamento di lui istiga lei a provocarlo, a farlo imbestialire come nessuno mai. Lo sa lei, lo sa lui eppure continuano inesorabili. I problemi e le difficoltà continueranno a tormentarli, i segreti custoditi dal Lord sembrano non finire mai e...dire che non sono piacevoli da sopportare è ben poca cosa per l’agguerrita Ava. Nonostante il suo essere ribelle, la nostra bella protagonista ed il suo amore per il Lord verranno messi a dura prova, vi troverete a pensare che non è salutare continuare una relazione del genere. Scopriremo l’età di Jesse, finalmente! Il modo con cui questo segreto verrà a galla è a dir poco, esilarante e non privo di risvolti subdoli. Argh!! Riuscirà, allora, la nostra protagonista ad addentrarsi nella vita del suo Lord e a sopravvivere? Un uomo dai mille misteri, un passato torbido e buio ma Ava sarà per lui la luce che lo riporta in vita? Ci sono così tante persone, inoltre, che vogliono porre fine alla loro relazione ma chi c’è dietro al tentativo più grande di tutti? Una donna potrebbe volere così tanto per arrivare a lui oppure è un uomo a volere Ava tutta per sè? Tra colpi di scena e sesso bollente la storia si concluderà in modo alquanto inaspettato, almeno per me ma...non vi deluderà affatto!!




Titolo: Il Perdono
Autore: Jodi Ellen Malpas
Data di pubblicazione: 5 febbraio 2014
Prezzo: 4.99
Pagine: 477
Editore: Newton Compton Editori
SITO AUTORE
GOODREADS
AMAZON

















L’eccitante storia tra Ava e Jesse è iniziata al Maniero, il lussuoso tempio del sesso, ed è proprio qui che stanno per celebrarsi le loro nozze, coronamento di una passione sfrenata e travolgente. Jesse ha mostrato di desiderare Ava più di ogni altra cosa e Ava ha imparato a conoscere meglio il suo uomo e ad accettare anche i lati peggiori del suo carattere dominante e impulsivo. Ma ora l’affascinante Lord del Maniero ha in serbo per lei altre sorprese. Lui che sa bene come offrirle momenti di pura estasi, sa anche come farla infuriare e gettarla nello sconforto. E stavolta non sarà affatto facile farsi perdonare…


Giorgia says...
Eccoci mie care Ladies, al capitolo conclusivo della storia tormentata ma d’amore tra il nostro affascinante Lord del Maniero e la nostra spumeggiate Lady Ava. Li avevamo lasciati nel pieno della gioia e così li ritroviamo: felici e soddisfatti nel loro grande giorno. Tutto finalmente fila liscio come l’olio, in sintonia perfetta e sempre passionali...ma... ebbene sì, anche in quel giorno ci sarà qualcuno che vorrà rovinare la festa, la vita ed il loro ritrovato amore. Ero davvero frustrata, non è possibile che due persone già incasinate debbano sempre aver a che fare con gente del genere. C’è mai fine al peggio? Evidentemente: NO! Ma questo, care mie, è solo l’inizio. Nel terzo capitolo della saga ne vedremo davvero delle belle, la tensione (non solo sessuale) salirà alle stelle ma finalmente, verremo a capo di tutto. Scopriremo il perché di ogni singolo gesto, di ogni inconfessabile segreto e di ogni sofferenza che ha afflitto il nostro Jesse e la nostra Ava.

Ho bisogno che mi lasci fare tutto questo, Ava. Ho bisogno che mi lasci avere cura di te per sempre.

Comprenderemo il motivo che c’è alla base delle sue manie da stalker nei confronti di Ava, il perché dei suoi innumerevoli timori ed arriveremo ad amarlo come non mai e a desiderare anche noi un uomo così. Ava dovrà superare delle prove epiche, ancora, ancora ed ancora e si dimostrerà all’altezza di tutto dimostrando una forza sorprendente ed un amore profondo per quest’uomo che non è solo bello da togliere il fiato ma è tormentato, ferito in modo indescrivibile e solo. Avremo modo di scoprire la sensibilità di Jesse, la devozione di quest’uomo spezzato dalla vita, vedremo al sua fragilità e ci lasceremo travolgere dalla sua passione. Si troveranno a dover affrontare scelte difficili e momenti davvero angoscianti. Questo terzo volume vedrà anche molta dolcezza e ci sembrerà, a tratti, che questa coppia possa vivere una vita “normale” ma non illudiamoci troppo perché ci saranno sorprese piacevoli e sorprese tragiche; attimi indimenticabili ed attimi d’ansia; livelli di suspense altissimi ed alla fine, forse, qualcuna di voi verserà qualche lacrima. Non posso raccontarvi molto, non posso perché rischierei di rivelarvi troppo...dovete arrivarci da sole, soffrire come ho sofferto io, esultare come ho fatto io e sciogliervi di fronte a tanta tenerezza provenire da quest’uomo grande, grosso e prepotente. Esilarante sarà il rapporto con la suocera di Jesse. Uomo impossibile!! E’ proprio vero che non si ferma davanti a nessuno, per lui la sua donna è sempre in cima a tutto; ora più che mai. Posso affermare, senza alcun dubbio che, al termine del terzo libro, mi darete ragione nel fare alla Malpas i complimenti per lo sviluppo incredibile di questa storia. Come Pollicino ha lasciato, nel corso di tutti i libri le sue bricioline per poi permetterci di seguirle tutte per ritrovare al via di casa. Ha saputo farci innamorare del Lord lentamente ma facendoci battere forte il cuore. La narrazione è fluida e si equilibra bene tra parti descrittive e dialoghi tenendoci sempre sul filo del rasoio. Non ci si annoia mai, magari ci si arrabbia, magari si alzeranno gli occhi al cielo ma non si metterà mai da parte la lettura. Addentratevi, mie care Ladies, in questo ultimo libro e lasciatevi conquistare definitivamente dal Lord.
P.S. C’è anche un breve racconto di 13 pagine dal titolo “L’attesa”, nel quale il nostro Jesse ci racconterà di un evento molto importante...non perdetevelo!

GIORGIA'S RATING: 4.5





24 gennaio 2016

RECENSIONE IN ANTEPRIMA La notte che ho dipinto il cielo di Estelle Laure



Ricordate il viaggio che il blog fece a fine settembre? Un viaggio di cui voi conoscevate solamente la destinazione, Torino, e nient’altro. Ebbene finalmente posso svelarvi qualcosina in più dell'incontro e dirvi che, grazie alla meravigliosa casa editrice De Agostini il blog ha avuto la possibilità di conoscere l’autrice del libro di cui vi voglio parlare oggi.

Estelle Laure, autrice del libro di prossima uscita “La notte che ho dipinto il cielo” ha incantato le blogger durante tutto l’incontro. Il primo libro di un’autrice che, dopo averne gustato la lettura, posso garantirvi vi emozionerà con la sua storia, le sue parole e i suoi personaggi. È difficile, davvero difficile spiegarvi quanto questo libro mi sia piaciuto, anche se dal voto potrete capirlo.

Cercherò comunque di farvi comprendere il mio entusiasmo. Se siete curiosi, cominciate con me questo viaggio all’interno di questo splendido libro e preparatevi alla realtà dolce-amara della vita della protagonista, Lucille.

Titolo: La notte che ho dipinto il cielo
Autore: Estelle Laure
Data di pubblicazione: 31 Gennaio 2016
Prezzo: 14,90 €
Editore: De Agostini
SITO AUTORE
GOODREADS













Per Lucille, diciassette anni e una passione per l’arte, l’amore ha il volto della sorellina Wrenny. Wrenny che non si lamenta mai di niente, Wrenny che sogna un soffitto del colore del cielo. E poi ha il volto di Eden. Eden che è la migliore amica del mondo, Eden che sa la verità. Quella verità che Lucille non vuole confessare nemmeno a se stessa: sua madre se n’è andata di casa e non tornerà. Ora lei e Wrennie sono sole, sole con una montagna di bollette da pagare e una fila di impiccioni da tenere alla larga. Prima che qualcuno chiami i servizi sociali e le allontani l’una dall’altra. Ma è proprio quando la vita di Lucille sta cadendo in pezzi che l’amore assume un nuovo volto: quello di Digby. Digby che è il fratello di Eden, Digby che è fidanzato con un’altra e non potrà mai ricambiare i suoi sentimenti. O forse sì? L’unica cosa di cui Lucille è sicura è che non potrebbe esserci un momento peggiore per innamorarsi…

Beira says...
Da un giorno all’altro Lucille si è ritrovata a diventare grande. Una madre che va via, una sorella da accudire e le bollette da pagare. Tutto in una volta, la giovane protagonista, siè ritrovata violentemente catapultata in una realtà che fino a quel momento le sembrava distante, ancora lontana. Ma ora è qui e deve affrontarla. All’incontro con l’autrice si è parlato molto (in seguito, io e la bravissima Artemisia, entrambe presenti ed entusiaste, vi racconteremo nel dettaglio con tanto di foto con l’autrice). Eppure, niente, neanche l’incontro con l’autrice poteva prepararmi a questa lettura. Lucille è un personaggio che sin da quando era piccola ha dovuto affrontare il fatto che la sua famiglia non fosse perfetta. Guardare in faccia la realtà e rendersi conto che le persone che la circondano fossero molto lontane dall’idea di famiglia perfetta può fare male, ma Lucille lo accetta. La dura realtà che un giorno la investe, nonostante la intristisca molto, non la fa esitare.

Lucille non è impavida. Non è perfetta. Ma, con le sue paure di non farcela, di non riuscire ad accudire al meglio la sorella più piccola, con le sue insicurezze e le sue cadute, è splendida. L’autrice ha disegnato un personaggio che potrebbe benissimo esistere nella realtà, regalando ad esso una crescita meravigliosa. Nessuno è un supereroe. Tutti hanno paura. I personaggi che ruotano attorno alla protagonista ne esaltano le qualità facendola apparire sì responsabile, ma anche semplice. La Laure ha una penna cruda che tratteggia alla perfezione una realtà difficile, in cui si va a letto stravolti e con le spalle appesantite per la realtà e la quotidianità. Una trama interessante e semplice che si snoda interamente sul personaggio principale di Lucille. Una crescita forzata che porterà la protagonista a vedere le cose sotto un’altra prospettiva e far meditare il lettore stesso.

BEIRA'S RATING: 5




Formato cartaceo: AMAZON  

Formato digitale: AMAZON | LAFELTRINELLI | KOBO 



20 gennaio 2016

RECENSIONE Tentare di non amarti di Amabile Giusti



Buonasera Ladies! Per iniziare al meglio e presentarmi (perché credo non ci sia un modo migliore) oggi vi parlo di questo gioiellino che mi ha rubato un pezzetto di cuore...ma quale buon libro non lo fa?

Una storia d’amore scritta, a mio avviso, nel migliore dei modi, una narrazione che non vi permetterà distrazioni e non vi lascerà mai deluse perché sarà un continuo crescendo di emozioni che vi legherà a sé fino all’ultima riga, alternando il POV femminile a quello maschile ed aggiungendone uno...che vi aiuterà a chiudere il cerchio.

A tratti ironico, elegantemente erotico e romantico ma in maniera velata, per certi versi rude. Ma veniamo a noi.

Titolo: Tentare di non amarti
Autore: Amabile Giusti
Data Pubblicazione: 1 dicembre 2015
Prezzo: 9,99 €
Pagine: 342
Editore: Amazon Publishing
SITO AUTORE
GOODREADS















Penelope ha ventidue anni ed è una ragazza romantica e coraggiosa con una ciocca di capelli rosa e le unghie decorate con disegni bizzarri. Orfana, vive con la nonna malata nella misera periferia di una città americana e ha rinunciato al college per starle vicina. Di notte prepara cocktail in un locale e di giorno lavora in biblioteca. Aspetta l'amore da sempre, quello con la A maiuscola. Un giorno Marcus, il nuovo vicino, entra nella vita di Penny come un ciclone. E' tutt'altro che l'eroe sognato: ha venticinque anni, è rude, coperto di tatuaggi, ha gli occhi grigio ghiaccio e un piglio minaccioso. E' in libertà vigilata e fa il buttafuori in un club. Tra i due nasce subito ostilità e sospetto ma, conoscendosi meglio, scopriranno di avere entrambi un passato doloroso e violento, ricordi da cancellare e segreti da nascondere. Una storia d'amore e rinascita, dolce e sensuale, tragica e catartica. L'incontro di due anime profondamente diverse darà vita a un amore che guarirà il dolore e l'odio del passato.


Giorgia says...
Penelope “Penny” è un piccolo fagottino indifeso dall’animo e dall’aspetto semplice, timoroso del buio ma con un cuore immenso. La grave perdita nel suo passato però non la tormenta e al contrario di quello che si potrebbe supporre, è una ragazza capace di amare in modo profondo e puro. La sua vita è semplice ma impegnati. La sua passione i grandi romanzi e la speranza di trovare quell’amore unico come la sua eroina Jane Eyre. Purtroppo però non tutti i bei fusti nascondono buone intenzioni. Il ragazzo che cattura il suo cuore non lascia spazio a romanticismi o a false speranze. Marcus è un ragazzo dalla bellezza rude, un cattivo di quasi due metri con occhi argentati e davvero nessuna traccia di tenerezza. E’ diretto, non usa filtri, non indora mai la pillola. Il suo passato è quasi del tutto privo d’amore, ricco invece di sofferenza e dolore. Non è un cattivo vendicativo, non è un duro che deve dominare ma non conosce altro se non quello che è diventato e, questo, lo si capisce anche dal linguaggio (e qui, secondo me la Giusti è stata magistrale!), dai suoi pensieri e dal suo agire. La sua “sopravvivenza” è sempre stata difficile è naturale, quindi, che lui non si aspetti nulla di più di quello che ha sempre avuto.

Si morse la lingua, non potendosi mordere il cervello. Detestava avere immaginato se stessa stretta fra quelle braccia che parevano capaci di infliggere più dolore che carezze.

Come fa la nostra dolce Penelope a non esserne affascinata? Come fa a non sentirsi attratta da un maschio alfa così bello ma così burbero? Infatti lei non nega a sé stessa né l’attrazione che prova né quel qualcosa in più che non farà fatica a riconoscere poi come amore. Ma lei non tenta di sedurlo o di dimostrargli qualcosa, resta sé stessa. Timida ed impacciata ma mai debole. E Marcus? Lui ha già una pseudo ragazza al suo “fianco”. Non una ragazza qualsiasi ma bella da mozzare il fiato e che ha molto in comune con lui. Loro si completano...forse… Lui potrebbe avere chi vuole è talmente macho che gli basterebbe un’occhiata ed allora perché dovrebbe mai perdere la testa per Penny? Ed anche se la dovesse perdere, riuscirebbe a stare con lei, riuscirebbe a trovare quella libertà che cerca dopo tanti anni passati a vivere nella perdizione? E Penelope? Troverà il suo amore da sogno in Marcus? Potrà sperare di tenerlo nella sua vita? Ma, soprattutto, quale tipo di vita assieme possono avere? Non vi resta che leggere questo piccolo capolavoro e scoprire da sole come queste due anime differentemente perse si incontreranno, si scontreranno per poi forse...ritrovarsi.

GIORGIA RATING'S: 5




Formato cartaceo: Amazon
Formato digitale: Amazon 




Copyright © 2014 Beira's Heart | Designed by chiaraleoni[dot]com